sabato 15 luglio 2017

GELATO COPPA DEL NONNO

Fare il gelato in casa è un qualcosa che mi ha attratta fin da piccola. Ricordo, infatti, che già all'età di dieci anni sfogliando un librino, che mi era stato regalato, ho tentato di preparare il mio primo gelato al caffè, ma con scarsi risultati. In quegli anni la nonna aveva acquistato la sua prima gelatiera elettrica: un recipiente in acciaio che andava in congelatore, con motore centrale sul quale venivano montate due pale in plastica per montare il preparato. I risultati erano discreti però per ottenerli serviva un ingrediente, allora, praticamente introvabile se un gelatiere di buon cuore non decideva di vendertelo. Circa vent'anni fa ho acquistato anch'io una gelatiera, un'autorefrigerante, ma l'ho usata un paio di volte e poi, insoddisfatta di quanto ottenuto, l'ho infilata in un mobile fino a un paio di mesi fa quando, casualmente, mi sono imbattuta in un gruppo di Facebook "Noi che il gelato lo facciamo in casa". Mi si è aperto un mondo: il mondo del gelato! Per fare un buon gelato serve una ricetta ben bilanciata e alcuni ingredienti fondamentali. Le ricette che vi proporrò, pertanto, non sono mie ma sono prese dal gruppo. Vi evidenzierò, comunque, se ho variato qualcosa "a mio gusto".
La prima ricetta provata non poteva che essere quella di un gelato al caffè o meglio "coppa del nonno".


COPPA DEL NONNO di Imma Pane dal gruppo Facebook "Noi che il gelato lo facciamo in casa"

Ingredienti (per 1 l circa): 
500 gr di latte intero, 200 gr di panna fresca, 95 gr di zucchero, 30 gr di destrosio, 35 gr di latte in polvere scremato, 3 gr di farina di semi di carrube, 12 gr di preparato per cappuccino, 5 gr di cacao amaro, 2 gr di caffè solubile.

Procedimento:
Unire in una ciotola lo zucchero, il destrosio, il latte in polvere, la farina di semi di carrube e il cacao. In una pentola scaldare il latte e la panna. Versare le polveri e mescolare. Mettere sul fuoco e, mescolando, portare a 85° per pastorizzare. Levare dal fuoco, aggiungere il preparato per cappuccino, il caffè solubile e mixare con un minipimer per circa 3 minuti.
Lasciar intiepidire il preparato e riporlo a maturare in frigo per almeno 4-5 ore, meglio se una notte. Versare in gelatiera e mantecare fino ad ottenere la giusta consistenza "gelato" (circa 40 minuti in una autorefrigerante). 


- Io ho sostituito il caffè solubile con una tazzina di caffè espresso ristretto.
- Se avete problemi di intolleranza al latte potete sostituire il latte e la panna con prodotti delattosati o alternativi (di riso, di soia...). Nel mio caso ho sostituito il latte intero con del latte di riso, mantenendo però la quantità indicata di panna fresca. Anche il latte in polvere può essere sostituito con latte in polvere di soia.






Nessun commento:

Posta un commento