giovedì 17 agosto 2017

LIMONCELLO

Il limoncello è un liquore che si può preparare anche in casa mettendo a macerare le scorze del limone nell'acool. Ideali sarebbero i limoni di Sorrento e comunque dei limoni non trattati, io cerco di utilizzare sempre limoni del mio giardino. Per gustarlo al meglio la bottiglia andrebbe tenuta in freezer. Quella che vi propongo è la ricetta di famiglia...


Ingredienti (per 1 litro e mezzo, circa, di limoncello):
la buccia di 2 grossi limoni, 1/2 litro di alcool, 200 gr di zucchero, 1 litro d'acqua.



Lavare accuratamente i limoni sotto l'acqua corrente. Asciugarli. Con un pelapatate levare la buccia, evitando di tagliare anche la parte bianca. Mettere le scorze con l'alcool in un contenitore e lasciar macerare per 5 giorni.


Mettere l'acqua in una pentola, unire lo zucchero e portare a ebollizione. Appena inizia a bollire levate dal fuoco e lasciate raffreddare lo sciroppo. Filtrare l'alcool con le scorze di limone e unire allo sciroppo. Travasare nelle bottiglie. Lasciar riposare almeno una settimana prima di consumare.

sabato 5 agosto 2017

PEPERONATA IN PENTOLA A PRESSIONE

In questi giorni fa molto caldo e cerco di limitare, se possibile, l'uso di fornelli e forni. Certo in una assolata giornata d'estate, una bella peperonata fredda è un ottimo contorno. Una peperonata però, per me, deve risultare bella densa e "al dente", per questo non l'avevo mai preparata in pentola a pressione temendo, al contrario, di ottenere qualcosa di molliccio e stracotto.... L'estate, il caldo e la voglia di peperonata però mi hanno fatta provare e direi che l'esperimento è ben riuscito......


Ingredienti (per 4 persone): 
3 peperoni gialli, 1 cipolla, 200 ml di polpa di pomodoro (se preferite potete usare del pomodoro fresco), 1 cucchiaio di aceto, olio extravergine di oliva, sale.

Procedimento:
Pulire i peperoni, lavarli e tagliarli a pezzettoni. Lavare e tritare la cipolla. Mettere l'olio nella pentola, aggiungere la cipolla e i peperoni. Cuocere a fuoco vivace per 4 minuti, mescolando di tanto in tanto. Unire la polpa di pomodoro, aggiustare di sale, chiudere la pentola e aumentare la fiamma al massimo. 


Al sibilo calcolare 5 minuti, dopo aver abbassato la fiamma. Aprire la pentola, aggiungere un cucchiaio di aceto mantenendo sul fuoco almeno 1 minuto (mantenete un po' di più se le verdure avessere fatto acqua).
Può essere consumata calda o fredda.

A me la peperonata piace consumata a temperatura ambiente, quindi una volta pronta la lascio raffreddare sul fornello.

mercoledì 2 agosto 2017

GELATO STRACCIATELLA

Il gelato alla stracciatella è una semplice variante del gelato fiordilatte. E' un "classico" e si dice sia uno dei gelati più venduti. Io lo apprezzo tantissimo visto che il cioccolato che amo di più è quello fondente.
La ricetta che vi propongo è tratta dal gruppo Facebook "Noi che il gelato lo facciamo in casa".....


La ricetta base è quella del fiordilatte di Grazia Citro dal gruppo FB "Noi che il gelato lo facciamo in casa", con l'aggiunta di cioccolato fondente.

Ingredienti (per circa 1 lt di gelato):
600 gr di latte intero, 50 gr di latte in polvere scremato, 170 gr di panna fresca, 100 gr di zucchero, 40 gr di destrosio, 20 gr di fruttosio, 5 gr di farina di semi di carrube, 90 gr di cioccolato fondente al 70%.

Procedimento:
In una ciotola mescolare il latte in polvere con lo zucchero, il destrosio, il fruttosio e la farina di semi di carrube. Scaldare il latte e la panna in una pentola portando a una temperatura di 85° per pastorizzare. Levare dal fuoco, versare le polveri e mescolare per scioglierle. Mixare per circa 3 minuti con un minipimer, lasciar intiepidire e mettere in frigo a maturare per 4-5 ore, meglio tutta una notte.
Versare in gelatiera e iniziare a mantecare. Nel frattempo spezzettare il cioccolato fondente in una ciotola e farlo sciogliere in microonde o a bagnomaria. Quando il gelato inizia ad ottenere consistenza, ossia quando mancano circa 10 minuti alla mantecatura completa, versare il cioccolato precedentemente sciolto in gelatiere e continuare a lavorare fino ad ottenere la giusta consistenza "gelato".

- Se avete problemi di intolleranza al latte potete sostituire il latte e la panna con prodotti delattosati o alternativi (di riso, di soia...). Nel mio caso ho sostituito il latte intero con del latte di riso, mantenendo però la quantità indicata di panna fresca. Anche il latte in polvere può essere sostituito con latte in polvere di soia.
- Se utilizzate il latte di riso, già dolce, non usate il fruttosio.

lunedì 31 luglio 2017

INSALATA DI MOSCARDINI

Purtroppo nella zona in cui vivo non si trova facilmente del pesce fresco e soprattutto non c'è molta scelta. Quindi, quando mi sposto e vedo qualcosa di "interessante" ne approfitto subito per mettere in tavola un po' di pesce. Ieri sono stata a Jesolo e ho trovato dei moscardini, un po' grandi ma freschissimi. La prima ricetta che mi è venuta in mente e che ho realizzato è stata una insalata di moscardini, semplice e veloce visto che ho anche utilizzato la pentola a pressione.....


Ingredienti (per 4 persone):
1,5 kg di moscardini, 1 cipolla piccola, 1 carota, sedano, prezzemolo, 1 cucchiaio di aceto bianco, olio extra vergine di oliva, 1 limone (o lime se preferite), sale.

Procedimento:
Pulire i moscardini levando occhi e becco, sviscerarli e lavarli. In una pentola a pressione (ma se preferite potete usare anche una pentola "normale") preparare un brodo vegetale con abbondante acqua (in quantità da coprire i moscardini), una carota, una cipolla, sedano, aceto e poco sale. Una volta a bollore immergere i moscardini uno per uno, chiudere la pentola e calcolare 20 minuti dal sibilo. Spegnere la pentola e lasciar intiepidire i moscardini nella loro acqua. 
Scolare i moscardini, metterli in un recipiente capiente e condire con olio, limone e sale. Far riposare in frigo per almeno un'ora prima di servire.